Laura de Santillana

Dopo aver terminato gli studi classici, si trasferisce a New York dove frequenta la School of Visual Arts negli anni 1975 – 1976.
Dopo aver lavorato come grafica presso la Vignelli Associati, nel 1976 ritorna in Italia e comincia a collaborare con la Venini & C, dove entra in contatto con numerosi artisti italiani e stranieri. Durante questo periodo usò le tecniche di Murano per creare opere rifinite con colori inusuali, tra i quali meritano particolare attenzione i piatti in “vetro mosaico”.
I suoi lavori hanno ottenuto molti premi e riconoscimenti e sono presenti nei più importanti musei del mondo.
La collaborazione con Venini, nata nel 1976, durerà fino al 1985. Disegna una serie di oggetti.