Giò Ponti

Gio Ponti si laurea a Milano nel 1921.
Nel 1928 fonda la rivista “Domus”. Architetto e designer, progetta case di abitazione, edifici pubblici e oggetti d’uso; è pittore e scenografo.
Agli anni Trenta risalgono alcuni edifici milanesi emblematici delle nuove tendenze architettoniche: la casa-torre di Corso Venezia, i palazzi Rai e Ferrania, la Torre Littoria al Parco Sempione.
Nel 1956 progetta il grattacielo Pirelli e successivamente importanti complessi residenziali in Europa, Medio Oriente, Canada, Stati Uniti, Sud America.
Inizia la collaborazione con Venini negli anni ’20, per cui disegna lampade e oggetti.