Zoe

Doriana e Massimiliano Fuksas

2014

“ Una lanterna, rifugio dei desideri.
La magia del vetro che insieme riflette, racchiude e svela, solo in parte. Segnale e segno degli eventi. Paradigma di incontri che emanano profumi e aromi remoti.
Ricordo di una Venezia sospesa tra Oriente e Occidente, porta di conoscenze ed oblio …
Memoria di attraversamenti di deserti dove la sabbia rovente anticipa il futuro trasparente e cristallino.”

Alogene 1 x max – 70W E27
Compatibile con lampadina Fluorescente compatta Suitable for CFL

Colore: ROSSO - VIOLA - TALPA

1: 865.52 tavolo Ø 20 cm H 36 cm

2: 865.53 tavolo Ø 30 cm H 53 cm

Tecnica di lavorazione: Opalini

Autore

Doriana e Massimiliano Fuksas

Lo Studio Fuksas, guidato da Massimiliano e Doriana Fuksas, è uno studio di architettura internazionale con sedi a Roma, Parigi, Shenzhen.
Di origini lituane, Massimiliano Fuksas nasce a Roma nel 1944. Consegue la laurea in Architettura presso l’Università “La Sapienza” di Roma nel 1969. È tra i principali protagonisti della scena architettonica contemporanea sin dagli anni ‘80.
E’ stato Visiting Professor presso numerose università, tra le quali: la Columbia University di New York, l’École Spéciale d’Architecture di Parigi, the Akademie der Bildenden Künste di Vienna, the Staatliche Akademie der Bildenden Künste di Stoccarda. Dal 1998 al 2000 è stato Direttore della “VII Mostra Internazionale di Architettura di Venezia”: “Less Aesthetics, More Ethics”.
Dal 2000 è autore della rubrica di architettura, fondata da Bruno Zevi, del settimanale italiano “L’Espresso”.
Doriana Fuksas nasce a Roma dove consegue la laurea in Storia dell’Architettura Moderna e Contemporanea presso l’Università “La Sapienza” di Roma nel 1979. Laureata in Architettura all’ESA -ÉcoleSpéciale d’Architecture- di Parigi, Francia.
Dal 1985 collabora con Massimiliano Fuksas e dal 1997 è responsabile di “Fuksas Design”. Ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti internazionali.
Nel 2013 è stata insignita dell’onorificenza di “Commandeur de l’Ordre des Arts et des Lettres de la République Française” e nel 2002 di “Officier de l’Ordre des Arts et des Lettres de la République Française”.

Vedi tutti i prodotti di Doriana e Massimiliano Fuksas

Tecnica

Opalini

Il lattimo è un vetro bianco opaco, inventato a Murano intorno alla metà del XV secolo allo scopo di imitare le prime porcellane di gran moda in Europa. Si ottiene sovrapponendo “incamiciando” il
vetro lattimo con un vetro o più vetri sottili trasparenti e colorati, ottenendo splendidi oggetti dai colori intensi e accesi. Per impreziosire vetri dai colori tenui sono incluse su tutta la superficie foglie d’oro e d’argento ottenendo splendidi oggetti “Aurati”.